Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni e la nostra piccola vita è circondata dal sonno.
William Shakespeare
L’anima è l'essenza vitale che ‘anima’ appunto il nostro corpo e la nostra mente. Nella visione sciamanica, l’anima si può frammentare in seguito a traumi fisici o psichici. Non ci sono criteri assoluti che regolano l’allontanamento di parti dell’anima: una persona può perdere un frammento in seguito a un evento traumatico che su un’altra può non avere conseguenze. Dipende cioè da come il trauma viene vissuto e soprattutto se viene superato.
Nella visione sciamanica l'anima si può frammentare quando subiamo abusi o violenze di vario tipo, oppure quando non accettiamo la perdita di una persona cara, oppure ancora quando viviamo forme di amore troppo possessivo o bisognoso, o quando rinunciamo a ciò che è importante per noi in cambio di un vantaggio o di un tornaconto o per paura di far soffrire gli altri. Ma possiamo perdere frammenti d'anima anche quando le nostre ambizioni rimangono deluse o per via dello stress e delle frustrazioni che accumuliamo nella vita di tutti i giorni. La frammentazione dell'anima, secondo lo sciamanesimo, ci rende più vulnerabili e può predisporci a malattie croniche, immunodeficienza, depressione, perdita della memoria, oppure un senso di alienazione rispetto agli altri o alla vita in generale.
Quando si procede ad un recupero dell’anima ciò che viene portato indietro è il frammento d’anima, col potere ad esso connesso. La pratica del recupero dell'anima ci offre l’opportunità di andare a cercare questi frammenti perduti e di reintegrarli in noi, ricostituendo la nostra interezza spirituale e il nostro equilibrio psico-fisico.